BORGHERIA | Oggi vi presentiamo il web site “Calabria Meravigliosa”
17119
post-template-default,single,single-post,postid-17119,single-format-standard,theme-bridge,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Oggi vi presentiamo il web site “Calabria Meravigliosa”

Oggi vi presentiamo il web site “Calabria Meravigliosa”

Oggi Intervistiamo Vito di Napoli e il team di Calabria Meravigliosa,  promuovono e valorizzano la Calabria veicolando foto, notizie e curiosità che riguardano la Calabria.

Ci Raccontate un Borgo Simbolo per ogni provincia della Calabria?

Ci attribuite una responsabilità troppo grande, perchè la segnalazione di un luogo esclude automaticamente tanti Borghi che meriterebbero di essere menzionati. In ogni caso, suggerendovi in ogni caso di dare uno sguardo ai Borghi calabresi che fanno parte dei “Borghi più belli Italia”; e di quelli che si fregiano della Bandiera Arancione del Touring Club, noi segnaliamo: in Provincia di Cosenza, il Centro Storico di ROSSANO ; “la Bizantina” facente parte del neonato Comune nato dalla fusione di Corigliano – Rossano (da non perdere:
il Codice Purpureo, uno degli evangelari più antichi al Mondo e custodito presso il Museo Diocesano e l’abbazia di Santa Maria del Patire) in Provincia di Catanzaro BADOLATO, il borgo medievale “adottato dagli stranieri” (sono in tanti recentemente ad aver acquistato casa); nel
vibonese SORIANO CALABRO, al centro della  “Valle del Mesima”, con l’imperdibile visita alla rovine della Chiesa di San Domenico. In provincia di Crotone la scelta ricade su SANTA SEVERINA , con il Castello e la Cattedrale, mentre nel reggino vi invitiamo a scoprire il borgo fantasma  di PENTADATTILO,  uno dei centri più caratteristici dell’Area Grecanica.

Tra Tirreno e Jonio, ci proponete un percorso Coast to Coast di 1 giorno?

Anche qui non c’è che l’imbarazzo della scelta, dallo Jonio al Tirreno e viceversa, attraversando Sila, Aspromonte e Serre: qualsiasi sia il percorso scelto, sarà uno spettacolo partire dal mare, ritrovarsi in montagna per poi riscendere verso le spiagge della costa opposta. Uno dei tanti percorsi prevede: partenza all’alba da Villapiana (mar Ionio), risalita verso l’interno con sosta a Civita per ammirare le Gole del Raganello dal Ponte del Diavolo; prosecuzione verso Campotenese, passando per Morano e lambendo le vette del Pollino. Da Campotenese
imboccate la strada verso Orsomarso: percorrerete un lungo tratto nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, tra le vette dove nasce il fiume Argentino, affluente del Lao, e scenderete man mano verso la costa, dove, alla fine di una giornata completamente immersi nella natura, potrete godere del tramonto sul mar Tirreno (tra Scalea e Santa Maria del Cedro).

Ci indicate qualche prodotto tipico ?

Prodotti tipici: impossibile prescindere dagli insaccati di carne di maiale: salsicce e sopressate, con una menzione particolare per la ‘nduja di Spilinga, paesino del vibonese (se potete recatevi ad acquistarla in una delle macellerie locali del luogo); la liquirizia della Piana di Sibari (dove si produce l’80% dell’intera produzione nazionale); il torrone di Bagnara, la sardella del crotonese e il fantastico tartufo gelato di Pizzo……ma sono solo alcuni degli esempi rispetto alle decine e decine di prodotti da gustare!

Ci fate conoscere qualche evento ancora poco conosciuto dal Turismo di massa?

Un evento poco conosciuto dal turismo di massa: tanti sono gli eventi popolari che si tramandano nei secoli: processioni, riti pasquali, la Varia di Palmi inserita nell’elenco del Patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco..ma ci piace qui ricordare le tante processioni a mare che si svolgono in onore di Santi e Madonna, con le barche che creano atmosfere uniche: pensiamo a quella in onore di San Francesco a Paola, di San Rocco a Trebisacce, San Cataldo a Cirò e quelle in onore della Madonna a Tropea, così come a Nicotera, Corigliano…. Insomma, non vi resta che venire in Calabria e prendere nota di questi consigli, davvero minimi rispetto a quanto c’è da vedere e conoscere. Ricordando che la Calabria non è per turisti, bensì per …viaggiatori!

Grazie a Vito e al Team di Calabria Meravigliosa

Per Seguire Calabria Meravigliosa su Facebook Cliccare Qui

Per il Sito Internet di Calabria Meravigliosa Cliccare Qui

Intervista di Giovanni Amarone e Sergio Pirozzi, foto prese dalla pagina Calabria Meravigliosa

 

No Comments

Post A Comment